Turismo medico: aspetti positivi e negativi

Turismo medico: aspetti positivi e negativi

 

Grazie alla diffusione di Internet e della globalizzazione, tutto il mondo è ormai a portata di mano. Non solo è diventato più semplice fare una vacanze al di fuori dei confini nazionali, ma anche recarsi praticamente in qualsiasi Paese per lavoro o per acquistare beni e servizi.

Negli ultimi anni, questo mercato globale ha stimolato la nascita e l'espansione di una nuova tendenza: il turismo medico. Secondo recenti statistiche raccolte nella pubblicazione Patients Beyond Borders: World Edition, si calcola che le dimensioni di tale fenomeno vadano dai 45,5 ai 72 miliardi di dollari, equivalenti all'incirca a 12 milioni di pazienti alla ricerca di cure mediche al di fuori del proprio Paese.

Sebbene l'idea di esplorare luoghi esotici sia tra i principali fattori che spingono a ricercare cure mediche all'estero, spesso i pazienti valutano il turismo medico sulla base di fattori economici, in quanto al di fuori dei confini nazionali il costo di molti interventi può essere considerevolmente inferiore. Questo è vero soprattutto per la chirurgia estetica, ai primi posti nel turismo medico. Poiché in molti Paesi interventi di chirurgia estetica come il trapianto di capelli sono esclusi dalla copertura sanitaria, per alcuni pazienti la promessa di minori spese all'estero appare come un ottimo affare.

Tuttavia, come recita un vecchio adagio "quando è troppo bello per essere vero... è davvero troppo bello per essere vero!" Pertanto è bene che i consumatori facciano estrema attenzione nel valutare la possibilità di un trapianto di capelli all'estero e si informino adeguatamente prima di acquistare un biglietto e fare le valigie. Molti specialisti nel trapianto di capelli sono stati testimoni di complicazioni impreviste dovute a interventi effettuati in cliniche a basso costo.

Attenzione: gli interventi a basso prezzo possono costare cari

In un mondo ideale, ogni medico dovrebbe rispettare il giuramento di Ippocrate e garantire i più alti standard etici nell'esercizio della professione. Tuttavia, nella realtà, non sempre è così. Quando si tratta di turismo medico, alcuni medici o uomini d'affari lucrano sulla base di pratiche scorrette, tra cui la pubblicità ingannevole di credenziali mediche volta ad attirare pazienti ignari con la promessa di interventi a basso costo eseguiti da mani esperte. In un tipico caso di adescamento, il trapianto di capelli viene in realtà eseguito da soggetti non qualificati. A seconda del luogo, tale pratica può essere considerata illegale e può avere serie conseguenze sui pazienti.

A complicare ulteriormente il problema si aggiunge il fatto che ciascun Paese prevede leggi e normative diverse per quanto riguarda l'esercizio della professione medica, che includono indicazioni su chi può eseguire interventi chirurgici e dove questi debbano essere effettauti. La Turchia, ad esempio, è diventata una destinazione molto richiesta per il turismo medico, principalmente per i bassi costi promessi. Ciò nonostante, di recente sono emerse notizie relative alla presenza di un mercato sommerso in cui tecnici, e non medici, eseguono trapianti di capelli in ospedali e cliniche promossi da agenzie pubblicitarie che ricevono denaro in cambio di raccomandazioni.

Quando il trapianto di capelli non è eseguito da medici, il rischio è che i pazienti ricevano una diagnosi errata, che non vengano diagnosticate la corretta patologia e le patologie sistemiche correlate e che vengano di conseguenza eseguiti interventi non necessari, sconsiderati o non efficaci. L'International Society of Hair Restoration Surgery (ISHRS), la più grande associazione medica a sostegno dei pazienti affetti da alopecia, crede fermamente che rischi come questi mettano a repentaglio la sicurezza dei pazienti e la buona riuscita degli interventi, pertanto si impegna a sensibilzzare i consumatori e gli enti normativi su tale problematica.

Informarsi bene paga

Nessuno vorrebbe essere raggirato e coinvolto in un trapianto di capelli eseguito illegalmente, tuttavia accertarsi che un medico o una clinica pubblicizzati in un altro Paese operino in modo lecito può essere complicato. Ecco perchè prima di programmare un trapianto di capelli in qualsiasi parte del mondo l'ISHRS incoraggia i potenziali pazienti a porre sempre le domande di seguito elencate, oltre a informarsi sui costi, i rischi, i benefici a breve e a lungo termine, le azioni da intraprendere in caso di perdita futura dei capelli e il miglior modo di trattare i capelli innestati:

1. Chi effettuerà la valutazione della mia condizione e mi raccomanderà il trattamento necessario? Quali sono la sua formazione accademica e pratica, la sua abilitazione professionale e la sua esperienza nella cura dell'alopecia?
2. Chi parteciperà all'intervento, quale sarà il suo ruolo e quali sono la sua formazione accademica e pratica, la sua abilitazione professionale e la sua esperienza nel trapianto di capelli?
3. Altri soggetti che non siano il medico, o che non siano abilitati, effettueranno incisioni o innesti durante l'intervento? In tal caso, si raccomanda di richiedere l'identificazione di tali soggetti, il loro specifico ruolo e le loro credenziali, oltre a una prova che dimostri la legalità del loro operato.
4. I soggetti coinvolti nell'intervento sono coperti da polizza di responsabilità civile professionale?

Qualora un medico fosse restio a rispondere a tali domande o a fornire le informazioni richieste, è possibile interpretare questo comportamento come un segnale di poco onestà. Meglio fidarsi del proprio istinto e non prendere decisioni avventate alla ricerca di un affare che, in ultima analisi, potrebbe creare problemi. Le conseguenze di un trapianto malamente eseguito possono essere serie e durature. Come si dice ‘caveat emptor’, ovvero ‘stia in guardia il compratore’, e si informi bene!

Un medico rispettabile fa la differenza

Al giorno d'oggi, se eseguito dal giusto medico, un trapianto di capelli permette di ottenere in modo sicuro ed efficace risultati permanenti così naturali da risultare praticamente impercettibile. In tutto il mondo sono numerosi i medici rispettabili in grado di eseguire trapianti eccezionali e alcuni pazienti percorrono migliaia di chilometri per affidarsi alle loro mani esperte. Utilizzando tutte le risorse a disposizione è possibile individuare un medico qualificato, a pochi passi da casa oppure in un Paese che si è sempre sognato di visitare. Siate dei consumatori informati: fate tutte le ricerche necessarie per evitare incidenti indesiderati.

Show on Home Slider: 
Yes

Share this article:

Twitter icon
Facebook icon
LinkedIn icon